Seleziona una pagina

2015

Dopo una buona primavera con belle giornate di sole alternate ad altre di pioggia, non particolarmente umide e senza compromettere più di tanto lo stato sanitario della vite, a Luglio è iniziato un periodo prolungato di bel tempo e molto caldo. Si sono raggiunte temperature di 39 °C che associate alla carenza idrica hanno messo la vite in una condizione di forte stress. A metà agosto sono arrivate le desiderate piogge con un abbassamento delle temperature che hanno permesso alla vite di portare le uve a buona maturazione. A inizio settembre è arrivata una nuova ondata di caldo, proprio prima della raccolta, che ha abbassato un po’ troppo l’acidità.
Abbiamo raccolto uve molto mature in un ottimo stato sanitario. Le fermentazioni si sono svolte regolarmente senza problemi. Dopo il travaso di fine fermentazione le basi sono rimaste per tutto l’ inverno nelle vasche di cemento sulle proprie fecce fini, settimanalmente rimesse in sospensione. A fine inverno – inizio primavera sono iniziate le rifermentazioni in autoclave e i rispettivi imbottigliamenti.
Il Brut nature 2015, nato dall’ assemblaggio dei vini provenienti da tutti i nostri vigneti, Cartizze compreso, è andato in bottiglia senza residuo zuccherino. Il suo carattere rispecchia e rispetta quello tipico del prosecco. La maturità delle uve e la limitata produzione ( 80 qli/ettaro ) hanno dato buona materia. Annata classica, varietale e territoriale assieme, forse un po’ penalizzata da una carenza d’acidità che avrebbe forse alleggerito un po’ il peso del vino in bocca.

Valdobbiadene Prosecco superiore docg brut nature 2015 – Scheda Tecnica